A Tolosa piove

Stava per portare il suo aquilone ad incontrare il cielo novello, ma ecco che ancora una volta credenze che non trovano spazio neppure sulla Luna tornarono a gonfiare il vento.

Ma davvero facciamo tutti parte della stessa umanità?

Cerchiamo di trovare giustificazione ai nostri atti, di legittimare i nostri credo e poi improvvisamente si rompe l’orizzonte che credevamo di condividere: ci sono atti che semplicemente e brutalmente non possono ricadere all’interno della nostra categoria del comprensibile.

Non posso e non voglio più pensare che degli esseri umani siano oggetto dell’odio e del disprezzo in quanto tali. Credo davvero sia fondamentale una diffusione capillare della cultura del rispetto, cosa che sono fermamente convinta sia interconnessa alla necessità di un’istruzione migliore.

Hanc tibi, Fronto pater, genetrix Flaccilla, puellam
oscula commendo deliciasque meas,
paruola ne nigras horrescat Erotion umbras
oraque Tartarei prodigiosa canis.
Inpletura fuit sextae modo frigora brumae,
uixisset totidem ni minus illa dies.
Inter tam ueteres ludat lasciua patronos
et nomen blaeso garriat ore meum.
Mollia non rigidus caespes tegat ossa nec illi,
terra, grauis fueris: non fuit illa tibi.

Marziale, Epigrammi V, XXXIV

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s